Storia2

Stefano-Galligani

La pasticceria Galligani è diventata nel corso degli anni una vera è propria icona di bontà, non solo nel quartiere talenti, ma in tutta la città di Roma e oltre. La pasticceria offre un ampia varietà di prodotti che spaziano dalla pasticceria più tradizionale e classica, ai dolci moderni, ai veri gelati artigianali "fatti come una volta", passando per il cioccolato per il quale ha vinto numerosi premi sia per la bontà del prodotto che per le opere realizzate, vere e proprie "opere artistiche", che spesso accompagnano le torte monumentali o quelle nuziali, non trascurando però le esigenze di quelle persone che pur intolleranti, gradiscono premiarsi con la bontà dei suoi prodotti creati specificatamente per loro. Ma non finisce qui, perchè oltre alla produzione dolciaria, vengono realizzate produzioni salate spaziando sia per i prodotti più classici come le pizzette, i rustici, i cornettini salati..., che quelli rivisti in chiave moderna.
Tutto ciò che serve per far festa ed allietare il vostro palato con soluzioni classiche e rassicuranti o con sorprendenti abbinamenti potrete trovarlo dalla pasticceria Galligani, che da più di 50 anni allieta le vostre occasioni di festa.

La storia

La Pasticceria GALLIGANI inizia la sua attività nell'ormai lontano 1961, il giorno di S. Anna, a fine luglio per un estremo atto di coraggio dei giovani Luciana e Uliviero.
Forti delle esperienze maturate sul campo da entrambi, ma soprattutto forti della loro giovanile temerarietà decidono di mettersi in proprio in quella che allora era una zona periferica della città, ancora tutta da fare e più che altro proiettata verso il futuro.
Difficili sono stati gli inizi, ma come in tutte le cose, quando è buona la materia di base, diviene solo questione di tempo e di tenacia.
Con il procedere dell'attività il negozio si amplia fino ad arrivare con i primi anni '70 alle quattro porte fronte strada di via Nomentana, sede attuale.
Gli anni '80 e i primi anni '90 vedono consolidare l'attività, ampliare la gamma produttiva ed il riconoscimento di questo lavoro con premi commerciali tra cui I'Oscar Europeo della Pasticceria e il "Mercurio d'oro".
Finalmente entra a tempo pieno nei ranghi dell'azienda, Stefano, che dopo il conseguimento della Laurea in Economia e Commercio, ha deciso di seguire la tradizione di famiglia. Una conferma della sua passione dolciaria visto che già da piccolo vi aveva passato tutti i suoi momenti liberi.
Inizia così uno sviluppo estetico sui dolci di tradizione ed una ricerca di prodotti nuovi sia nel dolce che nel salato.
Divengono subito importanti i disegni fatti a mano sulle torte, peculiarità molto importante perche il dolce si differenzia da quelli che si trovano in commercio che sono fatti per lo più con l'ausilio di stampanti o stampe preconfezionate.
Altro elemento importante è l'elaborazione concettuale dell'immagine per legarla all'occasione di festa. Lo sviluppo "strategico" del dolce è quello di farlo divenire un prodotto cucito addosso al festeggiato nel gusto e nella forma, quanto più possibile e con la maggiore originalità possibile. Si esaltano così tutte le occasioni di festa, non solo il matrimonio, la cresima, la comunione o tutte quelle più istituzionali, ma anche la "nuova casa", l'addio al nubilato e al celibato, il primo mese di fidanzamento, la macchina nuova, che diventano eventi importanti "da festeggiare".
Questo settore diviene così strategico per l'azienda che inizia a trainare tutti gli altri, contribuendo non poco a diffondere il nome ed il prestigio di "Galligani".
Dolci importanti sono quelli che hanno celebrato i 3 calendari di Anna Falchi o quello di Manuela Arcuri, numerose occasioni per "Domenica In" per la vicina RAI, nonchè le crezioni per Laura Biagiotti e altri personaggi dello spettacolo, della politica e dell'imprenditoria e ancora degli uffici vaticani.

Altro settore nuovo e importante è la cioccolata così dalla fine degli anni '90 questo settore ha avuto grande impulso in tutti i suoi aspetti.
Stefano partecipa e vince la 2a edizione di "CHOCART" importante concorso nazionale indetto da Nestlè a Perugia nel 2004, mentre nel 2006 arriva 2° nel concorso "Poker d'Assi" indetto a Rimini da Gami.

Stefano viene frequentemente invitato in RAI ed altre emittenti private per trasmissioni con argomenti di Pasticceria e Cioccolato.  
Nel frattempo la Pasticceria raddoppia la sua superficie di lavoro con altri 100 mq. ampliando la superficie di laboratorio e di stoccaggio merci, per far fronte alle crescenti richieste.
Possono quindi asserire, con una punta di orgoglio, di avere una grande tradizione alle spalle!

fotofotofotofotofotofotofotofotofotofotofotofotofotofotofoto

ilgolosario3

gambero rosso roma 2 2017

ristoranti di roma e del lazio3

Vai all'inizio della pagina